Successo per la Zona di pesca a Regolamento Specifico di Londa: oltre 500 permessi rilasciati

LONDA – La Zona di pesca a Regolamento Specifico (ZRS) di Londa, inaugurata nell’ottobre 2010, sembra piacere molto ai pescatori. Secondo una nota del Comune, oggi si contano 162 soci dell’Associazione ZRS L’ONDA e 551  permessi di pesca venduti per l’area che comprende la parte dei torrenti Rincine e Moscia presenti nel Comune di Londa ed il nuovo lago.

La Zona di pesca (ZRS), si contraddistingue per l’obbligo di utilizzo di esce artificiali, a mosca ed a spinning, seguendo la politica del “no kill” del pescato: i pesci, in pratica, non possono essere uccisi, ma devono essere ributtati in acqua. Chi ha scelto la ZRS ha confermato il suo gradimento tornando più di una volta a pescare a Londa e, secondo la nota del Comune, molti sono stati i messaggi di apprezzamento ricevuti dall’associazione ZRS.

Foto di qisur da Flickr, CC

Non solo pescatori però, ma anche formazione per le scuole. La ZRS è al centro di un lavoro didattico che ha coinvolto i bambini della scuola dell’infanzia e quelli della scuola secondaria di Londa dando modo ai ragazzi di conoscere la fauna acquatica, pesci, insetti e molto altro. I Più grandi hanno anche potuto fare l’esperienza di valutazione della qualità dell’acqua grazie a campionamenti che hanno valutato temperatura acidità ecc…

L’associazione in questo anno ha provveduto alla pulizia e al mantenimento delle sponde del parco fluviale, anche segnalando e rimediando ad alcuni casi di degrado ambientale. Purtroppo a causa della prolungata siccità – sottolinea la nota – la chiusura estiva si è protratta più a lungo del previsto e solo grazie all’arrivo delle ultime piogge è stato possibile riaprire l’attività dall’ 8 Dicembre.

“Sono molto soddisfatto dell’attività svolta – afferma il Presidente della ZRS L’ONDA, Nicola Greinschgl – e degli apprezzamenti  pervenuti all’Associazione da pescatori non solo locali ma provenienti da tutta la Toscana e da altre regioni a dimostrazione del gradimento della nostra Zona di Pesca a Regolamento Specifico.”

“Colgo l’occasione per ringraziare l’Amministrazione Provinciale di Firenze per l’aiuto che ci ha dato per la realizzazione della ZRS L’ONDA – aggiunge il Sindaco di Londa Aleandro Murras – i pescatori che gestiscono la ZRS e i privati cittadini per l’apporto alla realizzazione e manutenzione del Parco Fluviale di Londa, che comprende circa tre chilometri di sponde dei torrenti Rincine e Moscia, il Lago storico di Londa e il lago recuperato grazie all’intervento idraulico dell’Unione di Comuni Valdarno-Valdisieve sul torrente Moscia, che è sempre più frequentato da cittadini che vogliono passare alcune ore in pace e tranquillità”.

Pubblicità