Pontassieve, la Misericordia potrà realizzare 400 loculi. Il Comune trova la soluzione

PONTASSIEVE – Ieri il Consiglio Comunale di Pontassieve all’unanimità ha approvato la variante al piano regolatore cimiteriale, atto che consentirà alla Misericordia di Pontassieve di realizzare 400 loculi e 190 ossari.

Una soluzione che di fatto sblocca quei limiti che fino a ieri hanno impedito alla Confraternita di ampliare il proprio cimitero, vista la decisione presa molti anni fa, con un bando per la gestione dei cimiteri comunali vinta da ‘Cimiteri Pontassieve Spa’. Negli ultimi anni – con molte perplessità e ricorsi – l’amministrazione ha lavorato ad una soluzione che ieri è stata portata in Consiglio Comunale.

Un procedimento complesso, iniziato con un confronto tecnico e legale con la Cimiteri S.p.a. per portare alla definizione di scenari possibili, che si è concluso positivamente lo scorso ottobre, quando il Comune portò all’attenzione una soluzione che – in accordo con la concessionaria – prevedeva la realizzazione da parte della Confraternita della Misericordia di 400 loculi (compresi i 180 realizzati , che potranno essere demoliti e ricostruiti) e di 190 ossari presso il cimitero di sua proprietà.

Secondo il documento approvato, non si tratta di inserire nuove aree cimiteriali e/o ampliamare quelle esistenti, ma solo trasferire questa possibilità edificatoria dal Cimitero Comunale di San Martino a Quona al Cimitero Privato di proprietà della Confraternita della Misericordia senza quindi alcuna implicazione di carattere geologico, igienico e/o ambientale

Oggi è stata definita una soluzione che è tecnicamente, giuridicamente ed economicamente sostenibile – ha detto il Sindaco di Pontassieve, Marco MairaghiAbbiamo definito un percorso possibile. Abbiamo lavorato per trovare una delicata quadratura giuridica. Un percorso che aiuterà le prossime amministrazione a governare una vicenda delicata che non è solo un atto amministrativo, ma anche sociale”.

Voto favorevole dell’opposizione, che pur sottolineando ritardi burocratici, si dice soddisfatta della decisione presa, con qualche riserva. “Così saniamo solo in parte questa dolorosa vicenda, che però non è per colpa del Sindaco di adesso – dice Paolo Poggiali dell’Udc – Tutto questo è stato possibile grazie alla capacità di mediazione e alla sensibilità dell’assessore Marini”.

Più perplessa, ma comunque favorevole, Giovanna Vaggelli di Forza Italia. “Questa vicenda ha tolto la possibilità ai cittadini di scegliere dove essere sepolti – ha precisato – Siamo favorevoli alla variante ma sottolineiamo le criticità di questo atto. La Misericordia può edificare ma negli accordi con Cimiteri Spa ho delle perplessità, perchè ogni tre anni il Comune vuole rivedere la situazione finanziaria per ridiscutere dei numeri. Credo che si debba anche immaginare un’altra strada.

Una soluzione tecnica e legale non semplice ma che si risolve in modo positivo. “C’è stato un confronto difficile all’interno della nostra comunità – ha detto Mairaghi al consiglio comunale – Sono contento che oggi si concluda un processo così complicato”.

Una soluzione che, anche se trovata nel complesso procedimento burocratico, non è quella preferita dalla Confraternita che diversi anni fa si aspettava molti più loculi. Da parte della Misericordia comunque non è mancata l’attenzione visto la presenza al Consiglio di molti membri,  compreso il provveditore Marcello Papi, che – ci rivela – leggerà attentamente la delibera e i termini della stessa prima di darne una complessiva valutazione.

Pubblicità

Un pensiero su “Pontassieve, la Misericordia potrà realizzare 400 loculi. Il Comune trova la soluzione

  1. riccardo ha detto:

    Bella notizia. Tuttavia non viene chiarito cosa si intende per soluzione economicamente sostenibile. Se cimiteri spa ha acconsentito alla cessione di 400 loculi i pontassievesi hanno il diritto di conoscere il prezzo della rinuncia! Nella negoziazione è ovvio che anche il comune abbia ceduto qualcosa, ma l’articolo non lo dice. Non c’è niente di male, trattasi di una negoziazione! Mica sono stupidi i cittadini. Peraltro l’assurda situazione di monopolio della cimiteri spa era stata determinata da scelte del precedente sindaco (come dice poggiali) ….. e io aggiungo: scelta favorevolissima per il comune (presa dal consiglio comunale di allora – in cui siedeva anche marini, credo – e non da un solo uomo) ma stranamente assunta senza alcuna osservazione della misericordia. Comunque “tutto è bene quel che finisce bene”.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.