Pelago, dal 4 giugno il teatro all’Arena di Diacceto. Arriva “Dioniso e Apollo”

PELAGO – Dal 4 giugno all’Arena di Diacceto prenderà il via una rassegna teatrale con quattro spettacoli che spazieranno dalla commedia leggera a rappresentazioni che faranno riflettere.

La rassegna si chiama “Dioniso e Apollo” ed avrà un taglio locale perché due dei quattro spettacoli in programma, quelli che apriranno e chiuderanno la rassegna teatrale, avranno una componente pelaghese. 

Il primo spettacolo, previsto il 4 giugno, sarà messo in scena dalla Piccola Compagna di Pelago con la commedia “Tombola col morto”, con la regia di Michele del Lungo, mentre il 23 giugno ci sarà lo spettacolo “Il giorno di Nada”, con la regia di Moreno Betti, che renderà omaggio a Nada Giorgi, illustre cittadina di Pelago Nada, più nota come la “ragazza di Bube”, protagonista nel romanzo di Carlo Cassola.

Tra questi due appuntamenti, domenica 12 sarà la volta di “Gallina Vecchia” della compagina EsTeatro con la regia di Paolo Biribò e Marco Toloni e domenica 19 giugno sarà messo in scena un classico di Aldo Palazzeschi “Sorelle Materassi” della compagnia Corte del Bardo e la regia di Neri Pollastri.

Abbiamo scelto Dioniso e Apollo per richiamare due aspetti del teatro e della vita – rivela a Sieve Notizie Bernardo Fallani, assessore comunale alla cultura – Questo appuntamento si celebra dopo due rassegne invernali e primaverili (“I 4 emisferi” e “Risvegli di primavera”, ndr) ed era opportuno creare uno spazio teatrale per l’estate“.

Secondo Fallani, che sottolinea il grande impegno personale e del Comune nella organizzazione di eventi di alto livello culturale realizzati con poche risorse ma tanta passione, “dimostrato dal costo ridotto dei biglietti degli spettacoli teatrali”, annuncia che nei prossimi mesi ci sarà il Diacetum Festival, l’evento “L’arte del gusto e il gusto dell’arte” e, dopo l’estate, la seconda edizione della rassegna culturale “I 4 emisferi” e un progetto per la Festa della Toscana.

“Il filo conduttore di tutte queste iniziative è la voglia di riportare le persone fuori di casa per stare insieme valorizzando la comunità di Pelago – ci dice Fallani – Un modo per onorare e tributare l’attenzione e l’interesse che i cittadini hanno rivolto alle precedenti iniziative culturali che poi è un valore sociale aggregativo“.

Pubblicità